ʺTrame di Memoria 2017ʺ festival dei libri sulle mafie nelle scuole lametine, anche quest'anno ha visto la partecipazione degli alunni delle scuole primarie e secondarie di I grado della maggior parte degli Istituti Comprensivi di Lamezia Terme, che oggi 5 giugno 2017, si sono incontrati, insieme ai promotori del progetto, in un evento conclusivo al “Civico Trame” in Via degli Oleandri, a Lamezia Terme.

ʺTrame di Memoriaʺ... per accompagnare i ragazzi alla scoperta del valore fondamentale della memoria, intesa come pratica del ricordo, come processo di comprensione e di conoscenza e, soprattutto, come esercizio fondamentale per costruire attivamente la nostra coscienza civile nella consapevolezza di quanto sia importante scoprire e tramandare le storie di vittime innocenti che hanno interessato drammaticamente il nostro territorio.

Attraverso percorsi didattico-formativi allo stesso tempo giocosi, linguaggi e metodologie idonei alle fasce d’età degli alunni partecipanti, gli alunni sono stati impegnati su tematiche di grande attualità: legalità, giustizia, mare (come luogo di oscuri traffici), denuncia, lotta all'omertà, l’importanza della comunità, della libertà, dei valori sociali ed etici. Tutto questo allo scopo di far emergere lo spiccato senso critico e riflessivo che giace dentro ai ragazzi e li farà diventare essi stessi produttori di memoria, rielaborando in proprio le storie ascoltate e le tematiche affrontate e favorendo la costruzione di nuove mappe mentali per uscire dall'assuefazione alla presenza della ‘ndrangheta nella nostra regione.

La nostra scuola ha partecipato a Trame di Memoria con le classi 5^B della scuola primaria di "Bella" e la 1^C della scuola secondaria; l'argomento trattato è stato “Bambini a metà” (eliminazione patria-potestà ai mafiosi). 

Alcuni momenti dell'incontro...

 

La Fondazione Trame, affiancata in questo percorso dall'Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, con il materiale prodotto nei vari laboratori, realizzerà un e-book e un documentario che saranno resi disponibili in anteprima nella prossima edizione del Trame.7, Festival dei libri sulle mafie che si svolgerà a Lamezia Terme dal 21 al 25 giugno 2017. 

 

Nel corso del festival, giovedì 22 giugno alle ore 17 nel Chiostro di San Domenico, in un incontro aperto anche a tutti i cittadini, tutto il team che ha lavorato al progetto Trame di Memoria, incontrerà gli studenti, i docenti e i dirigenti scolastici, per presentare i risultati raggiunti e ragionare sui progetti futuri.

 


Anche quest'anno la nostra Scuola ha aderito a "TRAME Festival" attraverso la realizzazione del progetto "Segni di memoria" (a cura della Prof.ssa Barbara Iacopetta e con la collaborazione della prof.ssa Enza Stranieri.

Download
Progetto Trame -Segni di memoria.pdf
Documento Adobe Acrobat 402.7 KB

1 giugno 2016

“Segni di memoria” - Il Giudice Francesco Ferlaino 

Visita il sito di Trame per scoprire di più...

http://www.tramefestival.it/trame/

Gli appuntamenti Trame festival maggio - giugno 2016

Al lavoro...


Anno scolastico 2014 - 2015

 

 “Trame a scuola – Il mio impegno contro le mafie”

Venerdì 5 giugno, presso il Teatro Grandinetti “Trame a scuola – Il mio impegno contro le mafie” ha raccolto i frutti di un percorso di legalità che ha portato molti Istituti scolastici lametini a diventare parte integrante di Trame.5 Festival dei libri sulle mafie che prenderà il via il 17 giugno prossimo, ma che di fatto, offre un anticipo con la manifestazione che vedrà protagonisti gli alunni degli Istituti Comprensivi: Manzoni-Augruso, Nicotera-Costabile, Don Milani, Perri-Pitagora, Borrello-Fiorentino e di S. Eufemia.
A presentare sarà Valeria D’Agostino di Manifest, interverranno per la Fondazione Trame Armando Caputo oltre a Maria Teresa Morano e alla prof.ssa Maria Teresa Pirelli che in questi mesi, in stretta collaborazione con i tutor interni delle scuole e grazie alla disponibilità dei dirigenti scolastici, hanno sollecitato 
gli alunni alle tematiche della legalità 

“Il mio impegno contro le mafie” prende infatti le forme di una “lenzuolata” simbolica, su cui sono state incise le lettere della legalità realizzate dalle Scuole Primarie, mentre libera espressione è stata lasciata ai ragazzi delle Scuole secondarie di primo grado.

“Un particolare grazie – espresso dalla referente del progetto Maria Teresa Morano – a tutti i dirigenti scolastici e alle insegnanti che hanno seguito gli alunni nel corso di realizzazione del progetto. Questo è un segnale importante per la Città, che trova terreno fertile per le tematiche legate alla legalità nei più giovani e che, con un segno tangibile diventeranno protagonisti del Festival Trame in questa sua quinta edizione, colorando con le idee dei ragazzini i balconi della Città durante il Festival. E poi  grazie soprattutto a loro, ai giovani, che con coscienza si sono dedicati, con curiosità hanno fatto domande per poter conoscere meglio la realtà in cui vivono, con attenzione hanno ascoltato i protagonisti della denuncia, elaborando i contenuti e tirando fuori un prodotto qualitativamente ed eticamente notevole”

 

 

Il 19 maggio 2015, la nostra Scuola ha vissuto un importante momento dedicato all’impegno contro tutte le mafie.

E’ stata con noi la dott.ssa Maria Teresa Morano, Coordinatrice regionale associazioni antiracket calabresi, che ci ha lasciato un messaggio forte: la voglia di denuncia e di risveglio delle coscienze contro le mafie.

Insieme a lei, alla prof.ssa Maria Teresa Pirelli e alla Dirigente Scolastica Anna Primavera, abbiamo assistito alla proiezione di un bellissimo film La mafia uccide solo d’estate (2013)” che ha suscitato grandi emozioni e stimolato domande e riflessioni.

L’occasione per raccontare e presentare  l’edizione 2015 (la quinta) di  TRAME Festival, festival che ha cambiato il volto di una città e che ha regalato l’opportunità di confrontarsi con le realtà culturali che in Italia fanno la differenza.

TRAME Festival, diretto da Gaetano Savatteri, prodotto e organizzato dalla Fondazione Trame, con la collaborazione dell’Associazione Antiracket Lamezia ONLUS, si terrà a Lamezia dal 17 al 21 giugno 2015.

L’edizione 2015 sarà intitolata ai “giovani favolosi”, ragazze e ragazzi che in tutta Italia lottano contro le mafie e per la libertà.  Un’occasione unica per riunire le giovani coscienze impegnate a costruire un futuro libero dai condizionamenti mafiosi.

 La giornata d’apertura sarà dedicata a Giancarlo Siani, giovane cronista de “il Mattino”, ucciso dalla camorra il 23 settembre del 1985 a Napoli, uno dei simboli di questa quinta edizione di TRAME Festival.

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=dAicry-NCIU

 

https://www.youtube.com/watch?v=d9wJT7Bblzk